IL NOSTRO TERRITORIO

Crandola

Altitudine slm: 780 m - Superficie: kmq. 9,05
Patrono: S. Antonio Abate 17 gennaio
Il comune è costituito da un gruppo di case situate su un balcone naturale, che domina la vallata fino a Taceno. Da qui si spazia sulla Valle del Pioverna e si vede il bastione del Monte Muggio.
Il paesino è facilmente raggiungibile con la carrozzabile che, a Margno, si stacca dalla provinciale Taceno-Premana; da quest'ultima si diparte anche un tronco carrabile per la frazione di Vegno, dove sorge la chiesetta di San Giovanni Battista e dove si trovano altri caratteristici fabbricati.
Da Crandola, con due ore e mezzo di cammino, si raggiunge la vetta del Monte Cimone di Margno.
Nel 1928 il comune aggiunse il nome di "Valsassina" al primitivo Crandola, per evitare confusioni con altri paesi della zona che avevano lo stesso nominativo. Ancora nel 1928 Crandola perse la sua autonomia comunale, venne infatti declassata a frazione di Margno, fino al 1957 quando il comune venne ripristinato.
Noto come luogo di villeggiatura, è sempre meta di gite domenicali grazie all'incantevole paesaggio e alla sua cucina tradizionale: gli Scapinasc, ravioli tipici, sono un piatto esportato in diverse parti del mondo.
Uffici comunali :

P.za IV Novembre, 1 - 23832 Crandola Valsassina (Lc)
Tel : 0341/840119 - Fax : 0341/801647
Web : www.comune.crandola.lc.it - Mail : comune.crandola@comune.crandola.lc.it
Image gallery
Vai alla gallery